• Facebook - cerchio grigio

© 2019  CTI Sistemi Srl  tutti i diritti sono riservati  mail@cti-sistemi.com

Le zone ATEX sono delle aree in cui c'è un rischio di esplosione, in modo molto semplice la norma divide queste aree in tre zone

 

Zona 2 - Area in cui durante le normali attività non è probabile la formazione di un'atmosfera esplosiva consistente in una miscela di aria e di sostanze infiammabili sotto forma di gas, vapore o nebbia e, qualora si verifichi, sia unicamente di breve durata.

Zona 1 - Area in cui durante le normali attività è probabile la formazione di un'atmosfera esplosiva consistente in una miscela di aria e di sostanze infiammabili sotto forma di gas, vapore o nebbia.

Zona 0 - Area in cui è presente in permanenza o per lunghi periodi o spesso un'atmosfera esplosiva consistente in una miscela di aria e di sostanze infiammabili sotto forma di gas, vapore o nebbia.

Possiamo seguire il Cliente nella progettazione e nella realizzazione di impianti di condizionamento all'interno di alcune di queste aree scegliendo le corrette soluzioni tecnico-economiche.

CONDIZIONAMENTO ZONA 2

Possiamo realizzare sistemi di trattamento, pressurizzazione aria nella zona 2 T3 e T4. Oppure se necessario scegliere macchine frigorifere per questo tipo ambienti.  Tutti i sistemi dotati di sistemi di regolazione e controllo adatti per zone ATEX.

RAFFREDDAMENTO SHELTER ZONA ATEX

Possiamo fornire ed installare impianti di condizionamento per Shelter da installare in Zona 2 T3 o T4, compreso il sistema di controllo delle macchine sia da installare in zona sicura che in zona II. Possiamo anche assistervi nella scelta del giusto impianto in caso di necessità impianti ad aria pressurizzati.

IMPIANTI DI TRATTAMENTO ARIA IN ZONA ATEX

Possiamo studiare insieme al Cliente la miglior soluzione per la realizzazione di impianti che necessitano l'apporto di aria, utilizzando tecniche di sovra pressione e controllo.

SISTEMA DI REGOLAZIONE ATEX

Progettiamo e realizziamo sistemi di controllo degli impianti per zone a rischio di esplosione sia con tecniche di protezione sia utilizzando dispositivi a sicurezza intrinseca a bordo UTA.